Resti Antica Città di Rhodis

Testimonianza tangibile dell’esistenza di un abitato sulla sponda del torrente Patrì è la cosiddetta Cupola rosata, portata completamente alla luce durante gli scavi eseguiti nel 1989.

Descrizione

La Cupola è stata identificata con l’antica Chiesa di San Bartolomeo, si tratta del più prezioso reperto superstite della città di Rhodis-Solaria-Artemisia, sommersa dalle acque del torrente, durante l’alluvione del 1582. Dopodiché la popolazione si insediò a monte, costituendo quello che oggi è l’abitato di Rodì.

Modalità di accesso

Libero

Indirizzo

Piazza Martino, 1 - 98059 Rodì Milici (ME)

Ultimo aggiornamento: 01/09/2023, 12:33

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri